venerdì 9 maggio 2014

mi sono trasferita definitivamente a www.lacucinaincantata.com !!!!!

Dopo tanti anni e avventure insieme a blogger e ai suoi lettori ho deciso di trasferire tutto questo ben di Dio sul sito che sono alcuni anni che gestisco in parallelo. La decisione e' stata difficile da prendere ma nella vita a volte si devono fare delle scelte..ma non e' morto nessuno!! anzi!! e' come quando si sposa un figlio,subito la casa si vuota ma poi si cresce con altre vite che tornano ad accendere entusiasmi e stimoli che forse si erano un po' assopiti...
quindi vi aspetto su www.lacucinaincantata.com con tanta voglia di mostrarvi cosa stiamo facendo di bello e quello i progetti futuri!!! tanta roba bolle in pentola!!!! non lasciamo spazio alla malinconia! andate a vedere che bellino che sta diventando il mio figlio piccolino...crescera' insieme a noi se anche voi lo volete!!! un abbraccio a tutte/i e grazie delle vostre visite e commenti!!! vi aspetto di la!!!!!
anna maria

giovedì 10 aprile 2014

calendario corsi di cucina!!!!

Stiamo ancora lavorando alla veste del nuovo sito www.lacucinaincantata.com e per ora non riusciamo a pubblicare. per info corsi lacucinaincantata@gmail .
pubblico qua il nuovo calendario!
a presto con tante ricette pronte ai blocchi di partenza!!!

lunedì 20 gennaio 2014

pane ai cereali delle mitiche Sorelle Simili : una certezza!


Quando mi prende il "demone" della panificazione non mi fermo a due semplici..pagnottine.. ne faccio dei Kili!!! in questo caso pero' sono giustificata: sto panificando per l'evento che abbiamo organizzato a Sassuolo,il 20 gennaio,insieme a Giovanni Gazzetti de la Boutique del formaggio e del salume di Scandiano(RE): una degustazione di formaggi italiani con abbinamenti per esaltarne il sapore,il nostro pane,un risotto al limone e poi crostatine e bocconotti...tutto innaffiato da vino bianco e rosso..insomma una serata veramente speciale!!!
questo pane e' meraviglioso come coloro che gli hanno dato la vita la prima volta: le mitiche Sorelle Simili!
io ho fatto una variante perche' non avevo la farina d'orzo e ho messo quella ai 5 cereali:

La sera prima: 
100 g farina d’avena
100 g farina ai 5 cereali
100 g farina di segale
100 g farina di farro
300 g farina di manitoba
450 g acqua
5 g lievito di birra fresco,chi ha la pasta madre 100 gr rinfrescata mezza giornata prima)

Impastare tutti gli ingredienti, mettere l’impasto in una ciotola, coprire con un canovaccio pulito e far lievitare per 12 ore al riparo da correnti d’aria.

Il mattino dopo:
100 g farina Manitoba,100 gr di acqua,1 cucchiaio di malto,2 cucchiani di sale fino,6 cucchiai di olio evo,15 gr di lievito di birra(o altri 100 di pasta madre)
semi di girasole o zucca o sesamo a piacere

mettere il primo impasto in una ciotolona o nel kenwood e aggiungere gli ingredienti partendo dall'acqua con il lievito,la farina,il malto,l'olio e per ultimo il sale e mescolare per bene. eventualmente lavorare la pasta anche sul tagliere,sbattendola un po'. Formare una palla e metterla a lievitare coperta da un canovaccio pulito per un'ora. trascorso questo tempo scaravoltare l'impasto sul tagliere e dividerlo in tre e aggiungere a piacere dei semi(girasole,sesamo,zucca....) rimpastare i tre pezzi e fargli qualche piega e poi dargli forma di filone,inciderlo con il coltello e rimettere a lievitare direttamente nella placca del forno con sotto la carta forno e lasciare lievitare fino al raddoppio dopo aver accuratamente coperto con un cellophane che rimanga sollevato (quello che si usa per i fiori o per le ceste di natale)
Trascorso il tempo della lievitazione  accendere il forno(io ventilato) a 220 e mettere sul fondo una tazza con l'acqua. vaporizzare le pagnotte con l'acqua e cospargerle di semola di grano duro e quando il forno e' a temperatura infornare e tenere il forno a 220° per 15 minuti,poi abbassare a 200° per altri 20/25 minuti. provate a bussare con le nocche il pane,deve suonare vuoto...se non  e' cosi cuocere ancora 10 minuti a 180 lasciar raffreddare su una grata  prima di tagliare.

domenica 12 gennaio 2014

direttamente dal grande freddo: i blinis!!!

ecco qua la ricette dei blinis proposti anche questi al corso de lacucinaincantata "buffet delle feste",una delle ultime serate del 2013.
L'altra sera sono stata invitata a casa della mia amica Robby ed ognuno ha partecipato con qualcosa: io ho fatto i blinis e sono piaciuti molto mentre l'Anto ha portato del caviale che era una favola! ed ora devo pubblicare la ricette visto il successo che hanno fatto!
50 g di farina 00
50 g di farina di grano saraceno
1/4 di un cubetto di lievito di birra
150 ml di latte
25 g di burro
1 cucchiaio di zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale
Sciogliere nel latte il lievito con un un cucchiaio di zucchero. sciogliere anche il burro e lasciarlo raffreddare. Mescolare le farine e unire il latte,il burro e lasciare riposare almeno un’ora. Poi aggiungere il tuorlo e l albume montato a neve. Procedere versando un mestolino di preparato in un tegame antiaderente,cuocere da ambo le parti. Il blinis si gira quando dalla parte cruda compaiono delle bolle,bene in quel momento giratelo! Servire con il salmone,l’aneto o finocchio selvatico e panna acida.
Noi siamo andati di caviale,panna acida e burro salato..non male..non vi dico cosa abbiamo bevuto....


venerdì 10 gennaio 2014

nidi di frittatina all'erba cipollina con salmone...come iniziare bene l'anno!

Questa ricettina l'abbiamo eseguita al corso di cucina de "lacucinaincantata qualche mese fa o meglio prima dell'estate e da allora quando devo dare un suggerimento o fare qualcosa di sfizioso e veloce a una cena faccio questo piatto. E'velocissimo e veramente appetitoso!
6 uova
250 ml panna liquida
2 cucchiai di erba cipollina tritata fresca!
20 g burro
Sale, pepe
125 ml creme fraiche o panna acida
50 g salmone affumicato a fette
6 – 7 steli erba cipollina per la decorazione
Riscaldate il forno a 180° C. nel frattempo rompete le uova in una ciotola, unite la panna, l’erba cipollina, il sale, il pepe e amalgamate.
Versate il composto in 12 stampini per muffin da 125 ml, precedentemente imburrati, e mettete in forno per  15 minuti o finchè le frittatine diventeranno solide. Sformatele e fatele raffreddare un poco. Io uso degli stampi da muffin da 12 e se ne metto poco ne riempo due altrimenti stando abbondante uno e mezzo..insomma vedete voi,ma non devono essere troppo spesse.
Durante la cottura vedrete che che si gonfiano come piccoli souffle' e poi si infossano creando lo spazio per la panna acida e il salmone.
Per la guarnizione: tagliuzzate l’erba cipollina con le forbici. Mettete un pezzettino di salmone su ogni frittatina, guarnite con un cucchiaio di creme fraiche e con l’erba cipollina.
p.s. se non avete la panna acida potete farla voi: prendete la panna da cucina e metteteci un po' di succo di limone...

martedì 31 dicembre 2013

baccala' mantecato da 10 e lode!!!!

Con questa ricetta lascio l'anno alla grande! il baccala' mantecato e' la passione di molti ed il cruccio di alcuni. purtroppo la ricetta non va' a peso ma a q.b.,a sentimento,a occhio,come dico io...pero' due dritte posso darvele:
baccala' dissalato 1 baffa
latte q.b.
2 spicchi di aglio
un pizzico di prezzemolo tritato
olio evo o se non piace di semi di girasole.

Spellare il baccala',spinarlo  e tagliarlo a pezzetti mettendo da parte la pelle. mettere i pezzi del pesce in un tegame e coprirlo di latte,metterci i due agli e la pelle intera e farlo bollire 20/30 minuti. raccogliere la pelle e buttarla e cosi' anche gli agli. Mettere il baccala' raccolto con una ramina, ormai sbriciolato, in un contenitore stretto ed alto. A questo punto con un cucchiaio di legno iniziare a mescolare il baccala' e unire l'olio a filo(come si fa con la maionese) cercando di mescolare velocemente facendo cosi' incorporare piu' aria possibile a questa "crema",alternare all'olio qualche cucchiaiata di latte di cottura(se non e' troppo salato ,altrimenti latte fresco). Arrivati al punto che ritenete che sia condito il giusto aggiungere il prezzemolo ed ecco il baccala' e' pronto! servire con crostini. Se possedete una kitchen aid o un kenwood,mettere la frusta k risparmiate fatica ed il risultato e' eccellente! mettendo a velocita' media versare l'olio a filo(e qualche cucchiaiata di latte) fino alla densita' voluta...

buon 2014!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! a presto

lunedì 9 dicembre 2013

sbriciolata di cioccolato con crema.....indescivibile!!!!!

questa pubblicazione e' attesa da molti perche' dal momento che la Robby,colei che mi ha fornito la foto,le ha pubblicate su fb,sono stata invasa da richieste per avere la ricetta!
la fonte della ricetta e' a me sconosciuta o perlomeno la conservo nel mio data base,cosa certa e' che e' fantastica!!!! l'avevo gia' fatta altre volte qualche anno fa poi,dopo averal proposta all'inaugurazione dei corsi di cucina a fine settembre,ho pensato di  metterla nel menu' della vigilia che abbiamo fatto l'altra sera a "lacucinaincantata" ed e' stato un vero tripudio!!!
ecco la ricetta:

Per la frolla:
250 g di farina 00
1 cucchiaino e ½ di lievito
2 cucchiai di cacao amaro
75 g di zucchero
100 g di burro morbido
1 uovo intero



Per la crema:
4 tuorli
75 g di zucchero
65 g di amido di mais
500 g di latte intero
250 g di panna liquida fresca
3 cucchiai di rum
3-4 cucchiai di marmellata di amarene,ciliege, o amarene fritte

Setacciare la farina con il cacao ed il lievito. Impastare velocemente il burro con lo zucchero, aggiungere l’uovo intero e infine le polveri. Impastare fino ad ottenere una sorta di briciolame. Imburrare ed infarinare lo stampo. Stratificare metà del briciolame di frolla cercando di compattarlo leggermente quasi a formare uno strato.

 Montare leggermente i tuorli con lo zucchero, aggiungere l’amido di mais e infine i liquidi. Cuocere la crema finchè ispessisce e, quindi, aggiungere i cucchiai di rum.(io non l'ho messo)
Versare la crema sulla base di frolla, distribuire la marmellata aiutandosi con i rebbi di una forchetta cercando di amalgamarla alla crema in cerchi concentrici.
Ultimare la lavorazione distribuendo sulla superficie la seconda metà del briciolame.
Cuocere a 180°C per circa 30 min.
Far raffreddare la torta e a piacere  spolverizzare la superficie con un cucchiaio di zucchero al velo.

grazie mille alla Robby che mi ha fornito la foto!!!!!

lunedì 2 dicembre 2013

una focaccia morbida morbida e veloce!

iniziare il lunedi con una focaccia cosi' non e' male.... l'altro giorno ero in casa a preparare un po' di cibo da portare il giorno successivo allo stand di Curiosa Modena e ne approfitto per ringraziare Lara Vella di www.creareinsieme.it per la sua ospitalita'  ,dovevo anche mettermi avanti con i ricettari dei corsi di cucina ed ero senza pane per il mezzogiorno e ovviamente mi scocciava tantissimo uscire e allora cosa ho fatto?? ho impastato una focaccia veloce ed era talmente cattiva che i miei figlia l'hanno magiata tutta cosi durante il pomeriggio ne ho impastata un'altra per la sera che ha subìto lo stesso trattamento...
ingredienti:
300 gr di farina 0 
130 gr di acqua tiepidina
50 gr di latte
30 ml di olio evo
1 cucchiaino di zucchero(messo nell'acqua e lievito)
2 cucchiaini di sale fino
10/12 gr di lievito di birra fresco

mettere il lievito nell'acqua e aggiungere lo zucchero e lasciare schiumare.
nel frattempo mettere nel robot,o planetaria,o bimby oppure sul tagliere la farina,aggiungere l'acqua con il lievito,il latte e iniziare ad impastare,aggiungere l'olio e per ultimo il sale. impastare per un po' raggiungendo una consistenza morbida come "il lobo dell'orecchio",tirarla direttamente in una tortiera di un diametro di almeno 28/30 cm,io uso quella di alluminio foderata di carta forno e la copro con la carta da fioraio(la pellicola si appiccica all'impasto,questa no!) per un'oretta. Formare con i polpastrelli dei buchetti nell'impasto e versare qualche cucchiaio di acqua e di olio evo e un po' di sale grosso e rosmarino o origano. accendere il forno a 180° e dopo 5 minuti infornare la focaccia..nel giro di 15/20 minuti dovrebbe essere pronta ma valutate voi come si comporta il vostro forno! 
buon appetito e..buona cucina!!!

mercoledì 27 novembre 2013

una noce di burro! il nostro libro di ricette!!!


Ecco qua,finalmente,dopo mesi e mesi di lavoro ha visto la luce il nostro libro di ricette... una raccolta delle ricette piu' belle delle serate ai nostri  corsi di cucina, infatti il libro non e' diviso come solitamente viene suddiviso un ricettario ma per "serate" tipo.. "non dolo pane",serata con le pinne"(pesce) ,menu' della Vigilia, pasticceria di base,operazione risveglio e via dicendo... purtroppo la foto non rende giustizia.. la copertina e' cartonata,taglio a vivo nei bordi,rilegato a mazzetti cosi' sta aperto durante l'esecuzione delle ricette,ma aiuta anche l'elastico tipo Moleskin,e soprattutto la carta e' "usomano"cioe' ci si puo' scrivere sopra,per eventuali note ed appunti e soprattutto ..profuma di libro!!!!!
Tutte le foto le abbiamo fatte noi. Insomma non e' il solito libro di cucina! Gia' tante persone lo hanno comperato e stanno sperimentando le ricette con molto successo. Sono ricette che appartengono alla nostra tradizione culinaria,ricette di famiglia,ma anche ricette innovative...sono circa 95 quasi tutte con la foto.. il costo del libro e' di 15,00 e chi fosse interessato fuori zona di Modena e Reggio Emilia,ci pensiamo noi ad inviarlo via posta,scrivendoci a lacucinaincantata@gmail.com

saremo presenti a promuovere il libro anche in Fiera a Modena "curiosa modena" e chi fosse interessato a venirci a trovare puo' scriveci sempre al nostro indirizzo di posta cosi' gli inviamo l'invito con uno sconticino...
vi aspettiamo!!!!



lunedì 4 novembre 2013

gli gnocchi di pane grattugiato....cheap and chic!


Questa e' una ricetta  che risponde bene all'esclamazione : "ommioDio non ho nulla in casa cosa preparo per cena?????",infatti gli ingredienti sono elementari...facili da fare,buoni da mangiare e ricordano i sapori dei piatti delle nostre nonne...i piatti che risolvono la cena,riempono la pancia e guardano al borsellino... 
questa ricetta e' stata proprosta al corso di cucina  "..e giovedi gnocchi" che abbiamo fatto un mese fa a lacucinaincantata e ieri,nella giornata di Ognissanti,non sapendo cosa cucinare,ho aperto il frigo e ho trovato qualche avanzo di formaggio e rispondendo al quesito:"cosa posso accompagnare a questi formaggi fusi??? gli gnocchi di pane grattugiato!!!!"
ecco questa ricettina che da qualche tempo trova asilo del mio data base e che trovai qualche tempo fa sul web,ma di cui non ricordo l'origine :-( e che ricorda l'impasto dei passatelli,di cui l'importanza,anche qua e' il pane grattugiato,cioe' senza grassi rischio che si disfino..
ingredienti per 4/5 persone

400 gr di pane grattugiato(senza strutto o olio!)
2 uova medie
130 gr di parmigiano reggiano
400 ml di brodo vegetale o di carne
sale(poco)
pepe
noce moscata

per condire:
formaggi fusi avanzati(io asiago,gorgonzola,parmigiano, panna liquida e un po' di crema di tartufo)
speck e noci,
pancetta,
scalogno,
verdure,
insomma di adattano a tutto!!

ho messo il pane,il formaggio e le uova in una terrina,amalgamato con le mani e versato pian piano il brodo,poi ho passata l'impasto sul tagliere e formato una palla. Dopo aver fatto riposare un po' l'impasto ho preso dei pezzettini e rimaneggiati,strusciandoli quasi sul tagliere e poi formando un cordoncino,tagliato dei tocchettini piccoli e passati uno a uno su una forchetta. sembra un lavoro lungo e difficile ma basta prenderci la mano. Finita questa operazione e messi gli gnocchi sul vassoio ho messo su il tegame dell'acqua e nel mentre sciolto i formaggi. Ho tuffato gli gnocchi nell'acqua bollente e salata(attenzione all'abbinamento saporito),raccogliendoli con la ramina e messi man mano dentro alla padella del sugo e tirati un minuto. provateli perche' ne vale veramente la pena,non fosse altro per la semplicita' degli ingredienti!